Notizie dall’Ansa

(ANSA) – DACCA, 10 GEN – Una equipe medica della onlus Interethnos Interplast, guidata dal prof. Paolo Morselli, e’ a Dacca dove nel corso di due settimane, fino al 17 gennaio, opererà in un centro specializzato per grandi ustionati a fianco di medici locali per insegnare tecniche di chirurgia plastica ricostruttiva.

Interethnos Interplast, ong di solidarieta’ sociale senza fini di lucro con base a Bologna, interviene regolarmente con cadenza biennale in Bangladesh e, come avvenuto in passato, anche questa volta utilizza le strutture dell’Unita’ Grandi Ustionati del Dhaka Medical College Hospital per realizzare un centinaio di interventi riguardanti donne e bambini con labbri leporini, severi esiti di ustioni, gravi traumi del volto e deformita’ facciali e delle mani. I chirurghi di Interplast, si e’ appreso presso l’ambasciata d’Italia a Dacca, oltre al gran numero di singoli casi trattati, hanno soprattutto sviluppato una vera e propria scuola di chirurgia plastica ricostruttiva, anche grazie a lunghi periodi di formazione in Italia di chirurghi del Bangladesh. Va sottolineato che sei dei dieci chirurghi bengalesi in grado di operare casistiche plastiche di elevata complessita’ sono stati formati dall’equipe del prof. Morselli. Per rendere omaggio all’operato di Interplast, soprattutto per quanto riguarda la formazione specialistica di medici locali, l’ambasciatore italiano a Dacca, Giorgio Guglielmino, ha organizzato, coinvolgendo anche il collega del Bangladesh a Roma, Masud Bin Momen, una cerimonia e un evento conviviale. A quest’ultimo ha partecipato anche il vice-ministro degli Esteri bengalese, Mohammad Mijarul Quayes, che ha espresso a nome del suo governo parole di grandissimo elogio nei confronti dei medici italiani e del loro operato all’interno delle strutture sanitarie locali. (ANSA). SAL

© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati
10/01/2011 0