c2

La prima missione umanitaria di Interplast Italy nel 2006, dal 02 al 15 gennaio, ha avuto come sede operativa la città di Nanchino (Nanjing) capitale della regione dello Jangsu nell’est della Cina sulla costa del Pacifico al di sotto della più famosa città di Shangai. A dispetto della poca notorietà, Nanchino è una città di 15 milioni di abitanti che in passato fu capitale dell’impero cinese durante la dinastia Ming.
La Cina è una nazione a due facce con il suo vastissimo potenziale di mercato rappresentato da una popolazione di un miliardo e duecento milioni di abitanti, la sua crescente economia e dall’altra una campagna poverissima e la periferia di grandi metropoli ancora poco servite e spesso abbandonate a sé stesse. Il team è composto da 5 sanitari: due chirurghi plastici, un’anestesista e due infermiere Elena Galletti e Aneta Witchowska. Importante è stata la collaborazione con il Dott. Lu Xiang, giovane direttore dell’Ospedale delle donne e dei bambini di Nanchino e già importante punto di riferimento nelle precedenti missioni in Tibet, che, con i suoi collaboratori, ha lavorato prima dell’arrivo del gruppo di Interplast Italy facendo un’importante attività di screening sulla popolazione individuando le patologie ed i pazienti che meglio avrebbero giovato per il nostro intervento specialistico. Sono stati individuati 80 pazienti affetti da patologie malformative e alla fine della missione sono stati operati 51 pazienti di cui 44 bambini sotto i 15 anni. Inoltre, come sempre avviene durante le missioni d’Interplast, è stata avviata una importante attività di insegnamento e di scambi culturali e scientifici che ha arricchito il bagaglio di conoscenze dell’uno e dell’altro gruppo.

c3 c4 c5 c7 c8 c9 c11c1 c2

c11a c11b

c12a c12b

c15a c15b

c17a c17b

c18a c18b

c19a c19b